Cerca nel blog

martedì 19 novembre 2013

TEASER TUESDAY *15

Buongiorno a tutti! Prima di iniziare con la rubrica, mi sembra doveroso spendere due parole per la catastrofe che ha colpito la bellissima Sardegna e i suoi abitanti. Adoro questa terra, quasi ogni anno ci vado in vacanza, nelle zone colpite ho anche degli amici che fortunatamente al momento stanno bene. Tutta la mia solidarietà va al popolo sardo, persone forti, oneste e cordiali.
Il mio cuore è con voi, un abbraccio forte.





Ritorna Teaser Tuesday, rubrica creata dal bellissimo blog americano Should be reading. Tutti possono partecipare, scrivendo i propri teaser nella casella dei commenti, riepiloghiamo le regole:


  1.  Prendi il libro che stai leggendo; 
  2. Aprilo in una pagina a caso; 
  3. Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") 
  4. Attento a non fare spoiler!!   
  5. Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano; aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.    

       Il mio estratto da Il Giardino degli Aranci di Ilaria Pasqua



"Scese il viale di aranci con la testa immersa in tanti pensieri. Will era proprio davanti a lei, non si voltava mai, però sembrava camminasse a un' andatura che non gli apparteneva, come se la stesse aspettando e stesse controllando che lei riprendesse la sua via senza pericoli. Girare da soli, soprattutto lì, non era indicato al calar del sole. Will intanto manteneva quel passo con ostinazione, con le mani in tasca e la schiena ben dritta.
Aria invece pensò che come lei, il ragazzo si stesse godendo il profumo delicato che fluiva tra i rami sottili, portato dal vento sempre più intenso, che assaporasse quella sensazione di pace, che la facesse sua durante il ritorno a casa. Il ragazzo, invece, era tutto tranne che tranquillo, la visione di quel disegno l' aveva scosso, dandogli delle speranze che desiderava non si rivelassero false. Sperava e sperava ancora, inghiottendo i brutti pensieri, eccitato e spaventato allo stesso tempo da quella possibilità. L' aveva aspettata da tanto tempo, quella doveva essere la volta buona."


                                             Pag. 37

4 commenti:

  1. Hai fatto proprio bene a citare la Sardegna, anche la mia solidarietà va a loro.

    Mi piace molto questo spezzone, mi intriga. Poi questa cover è bellissima, mi ipnotizza ^-^
    Attenderò una recensione riguardo a questo libro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudina! La recensione verrà pubblicata appena finisco il libro, se l' autrice non mi uccide prima, dato che il romanzo mi è stato inviato da diverso tempo!

      Elimina
  2. mi unisco all'abbraccio ai sardi, seppur virtualmente... :/

    ecco il mio TT:

    da LA PSICHIATRA

    Ellen avrebbe voluto gridare, sfogare tutta la paura e la collera che aveva in corpo, ma non ci riuscì. Boccheggiava senza respiro e fu costretta a sopportare quel giochetto disgustoso.
    Lui le affondò i denti nei capelli sudati, li strinse e li strappò, mentre con un suono a metà tra un sibilo e un gemito strofinava il busto contro le spalle di lei.
    Poi spostò la testa con un movimento che rischiò di romperle qualche costola e si staccò da lei. almeno così le parve.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh! D' impatto questo teaser! Me curiosaaaaa....

      Elimina