Cerca nel blog

martedì 18 giugno 2013

TEASER TUESDAY *14

 


Ritorna Teaser Tuesday, rubrica creata dal bellissimo blog americano Should be reading. Tutti possono partecipare, scrivendo i propri teaser nella casella dei commenti, riepiloghiamo le regole:


  1.  Prendi il libro che stai leggendo; 
  2. Aprilo in una pagina a caso; 
  3. Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") 
  4. Attento a non fare spoiler!!   
  5. Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano; aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.    

       Il mio estratto da Bacio Immortale di Aurora R. Corsini


"Sai che non apprezzo i corpi inerti! Te lo ripeto: ci siamo baciati e poi mi è saltata addosso. Non so nemmeno dirti da quanti secoli non mi capitava una cosa del genere".
"Millenni, vorrai dire".
"Mi prendi in giro?", era seccato, "Io, al contrario di te, ho delle esigenze fisiche che vanno al di là della banale alimentazione".
"Lo so, lo so". Era felice di sentirgli ripetere le solite frasi. Significava che si era ripreso dall' attimo di terrore di poco prima.
"Non pensare di avermi distratto", le fece un mezzo sorriso, "penso ancora che dovremmo eliminarla".
"No ,te lo proibisco". Scosse la testa in modo deciso.
Sentendo quelle parole, Valo pensò di aver capito male. Non aveva accettato ordini da suo padre, il suo creatore, e Atena sapeva che non avrebbe ascoltato nemmeno lei. Non era così che l' avrebbe convinto.
"Tu cosa?".
Il sarcasmo nella voce di Valo si era trasformato in rabbia, tuttavia Atena non si spaventò: non era di lui che aveva paura. Temeva la sua impetuosità, che avrebbe potuto mettere in pericolo loro e, soprattutto, quella ragazza innocente. Doveva proteggerla. Quello che aveva visto e sentito, in ogni caso, non poteva giustificare il suo omicidio.
                                            
                                        Pag. 96

3 commenti:

  1. bella grafica!!!!

    ecco il mio TT

    Ester si scostava la ciocca rame che le infastidiva l'occhio destro e ogni volta che mi guardava mi sorrideva. In lei c'erano comprensione e affetto ma non capivo perchè volesse condividere con me quell'amicizia visto che il loro presenza mi sentivo a disagio.

    da LIBERO ARBITRIO, di Caterina Armentano

    RispondiElimina
  2. Grazie Angela! Mmmm...ho sentito dire belle cose di questo libro, ti sta piacendo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si !! molto!! un bel libro davvero!!!

      Elimina